DALI PICASSO ARRABAL

« Un  debutto straordinario…  Ma senza dubbio questa oppera ha qualcosa in più  a tutti gli altri del teatro d’oggi… Sono due sans-papiers, internati e reietti, i protagonisti di Dalí vs Picasso. Apolidi a causa di qualche guerra dei nostri giorni o in cerca di miglior fortuna, come capitò ai due geni spagnoli (o, meglio, catalano e andaluso) che restarono per lunghi anni lontani dalla Spagna (franchista) e, anzi, il secondo vi si allontanò per sempre (morendo due anni prima dell’infame generalissimo)… Mischiando con la mano geniale  di un surrealismo venato di ironia le vicende dei summenzionati personaggi, tanto celebri quanto ingombranti, con quelle di comuni boat people odierni, Arrabal riesce a disquisire di arte, impegno politico, guerra e devastazione, sete di sesso e fame di denaro, senza cadere nel didascalico o, peggio, nel pedagogico. La regia di Manola Nifosì e Sergio Aguirre molto convincenti ».

Lo spettacolo è andato in scena nell’ambito del Festival Internazionale del Teatro Romano.:
Teatro Persio Flacco: agosto, ore 21.30. Regia: Manola Nifosì e Sergio Aguirre  con Manola Nifosì, Sergio Aguirre, Elena Fabiani e Luigi Monticelli. Scenografia: Cristina Conticelli. Costumi: Alessandra Vadalà. Sartoria: Maria Teresa Oteri. Disegno luci: Giovanni Berti. Regia: Manola Nifosì e Sergio Aguirre. Una produzione: AttoDue e Festival Internazionale del Teatro Romano.